Letteratura

In questa rubrica raccogliamo principalmente poesie, proverbi e alcune note sui personaggi conosciuti delle vie urbani ma accogliamo con piacere ogni argomento legato alla letteratura e alla scrittura.
Se vuoi partecipare come autore di questa rubrica o segnalarne di nuove, invia un’email a info@vudi.it.
Saremo felici di risponderti al più presto.


Ultimi articoli della rubrica:

  • Il telefono cellulare
    Autore: Marco Titolo: Il telefono cellulare Erano gli anni 90, del secolo numero 20, la storia del mondo che cambia, mostravasi pena di eventi fra d’essi vider arrivar, per simbolo di un cambiamento il telefonin cellulare, che quasi facea spavento. Da prima sulle auto impianto, a chi trovava a viaggiar. Quantunque sembrasse un miraggio, non tende più a isolar, ormai ciascuno va in giro soddisfatto.
    Leggi...
  • Campagna, addio.
    Autore: Marco Titolo: Campagna, addio. Campagna, addio. Fiorivan le ginestre, poi il grano biondeggiava da balconi e finestre. La gente s’affacciava ed era un bel vociar di gente laboriosa. Si tace ogni cosa, non vale più il guardar ven da ogni dove. Il canto degli uccelli, son partiti anche quelli, più ormai si sente. Muove solo è rimasto il vento nella desolazione dove crescea il frumento. La selva è a far furor. Fin il ...
    Leggi...
  • Giuseppe Di Stefano
    Inviato da: Marilena – biancarellimarilena@gmail.com Lirico Italiano nato a Motta Sant’Anastasia il 24 luglio 1921; morto a Santa Maria Hoè il 3 marzo 2008. Frequentò un seminario dei Gesuiti e conobbe la lirica con l’amico Danilo Fois. Muore a causa di grave conseguenze subite dopo un’aggressione in casa.
    Leggi...
  • Spine malandrine
    Autore: Marco Titolo: Spine malandrine Spine malandrine delle rose carine, di caprogli e rovi, le spine malandrine, dovunque vai le trovi. Sul limitar del caso , agli argini di un fosso, se vi vai per il bosco ci saranno, non v’è scampo. Ti siedi al lato della strada, lungo la scarpata chissà quante ne vedi. Dobbiam mettere in conto che spine malandrine, ci sono in tutto il mondo, non si da lor ...
    Leggi...
  • La mia felicità
    Autore: Marco Titolo: La mia felicità L’età che va, passando mi vede sempre là ad ad eseguire intento la mia felicità. Di corsa devo andar, che non mi scappi via. Forse mi darà il tempo, che va veloce, ho lo chiederò al vento, dov’è la sua dimora. Spero ch’ei mi capisca dicami in verità dov’è che sta nascosta la mia felicità.
    Leggi...
  • Michelangelo Buonarroti
    Inviato da: Marilena – biancarellimarilena@gmail.com Nasce a Caprese nel 1475 e muore a Roma nel 1564. Noto scultore, pittore, architetto e poeta Italiano di fama internazionale.
    Leggi...
  • San Francesco di Sales
    Inviato da: Marilena – biancarellimarilena@gmail.com Vescovo di Ginevra nato il 2 Agosto 1567 a Thorens-Glières, morto il 28 Dicembre 1622 a Lione. Fù condiderato il padre della spiritualità Francese e non solo. Convertì al cattolicesimo alcuni esponenti della religione del Calvinismo.
    Leggi...
  • Giuseppe Di Stefano
    Inviato da: Marilena – biancarellimarilena@gmail.com Lirico Italiano. Nato il 24 Luglio 1921 e morto nel marzo del 2008. Frequentò la Scuola dei Gesuiti. Scoprì la lirica con l’amico Danilo Foi. Morì per aggressione in provincia di Catania.
    Leggi...
  • Carnevale
    Autore: Marco Titolo: Carnevale Carnevale, maschere, grida, suoni, risa, stelle filanti, coriandoli a milioni nell’andar di Febbraio. Ancor freddo e ventoso questo è un giorno gaio e scherzoso, bizzarro e malandrino di scherzi generoso fa scordar quei momenti tristi e malinconici. Per un momento, dato che sono tante le angustie quotidiane però son gioie da gustare e viva viva il Carnevale.
    Leggi...
  • Fiocchi bianchi
    Autore: Marco Titolo: Fiocchi bianchi Scendono giù danzando i fiocchi e boschi campi poggi sono d’un velo bianco. Sì come tante spose, alberi rudi, nudi, neri, le spoglie irsute rosee nel vel si stan celando. Soffia allegro il vento, i fiocchi fan turbinar. A soglie e davanla, si posa fischiettando anche la merla nera e altri uccel che ridon e tutto imbianca la bufera. Pure le notti fondi tengono aperti ...
    Leggi...