Somma primavera

AutoreMarco
Titolo: Somma primavera

Poi quando arriva maggio,
l’aura si fa leggera,
di somma primavera.
Non è sol più un assaggio.
Fioriscon le ginestre,
le rose nei giardini,
nei vasi alle finestre,
miglion di fiorellini.
Il giorno si fa lungo,
il sole caldo e vivo,
è più silente il rivo,
degli uccelletti il canto.
Un cor meraviglioso al nascere del dì,
fin nel tramonto,
questi non si da riposo.
Dal bosco rigoglioso al verdeggiar dei campi,
di fischiettar, cantar tutto è festoso come una preghiera creatore,
Sincera, radiosa è la natura con cuor di primavera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *